Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°12° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 12 novembre 2019

Attualità martedì 24 dicembre 2013 ore 17:20

Natale e Santo Stefano tra pioggia e vento forti

La protezione civile regionale ha diramato l'allerta meteo fino alle 18 di giovedì.



FIRENZE — Allerta meteo dalle 12 di domani, 25 dicembre, alle 18 di giovedì 26 per mareggiate, vento forte, piogge e temporali forti. Lo ha emesso la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale, viste le previsioni di transito di una intensa perturbazione, a partire dall'area di nord-ovest e sull'appennino in corrispondenza del bacino del Reno e Santerno. Le province interessate dall'allerta sono quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

Le previsioni sono di mare agitato dalle ore 12 di domani, 25 dicembre, alle ore 09 di giovedì 26 dicembre su tutti i settori, specie al largo sulle coste esposte all'onda proveniente da sud. Nelle stesse ore vento forte fino a burrasca da sud sulla costa e l'Arcipelago, sui crinali appenninici di nord-ovest e sull'Amiata.

Le piogge si intensificheranno nell'area di nord-ovest dal pomeriggio (qui l'allerta scatta alle ore 15 di domani), e soprattutto dalla sera di domani, con possibili temporali localmente di forte intensità, e si estenderanno alle altre zone della regione (allerta a partire dalle 18 di domani) a partire da ovest. La quota neve sarà intorno a 1600-1700 metri in abbassamento dalla tarda serata.

La quantità di pioggia attesa nell'area di nord-ovest fino alle 24 di domani, mercoledì, è di 60 mm medi e massimi in alcuni punti fino a 150 mm sui rilievi. Gran parte delle precipitazioni cadranno nelle seconde 12 ore di domani.

Nelle aree della costa centrale, del Valdarno inferiore, del bacino Ombrone-Bisenzio e Reno Santerno cadranno intorno a 15-20 mm medi con massimi in alcuni punti fino a 80-100 mm sui rilievi occidentali dei bacini del Valdarno inferiore e Ombrone-Bisenzio e 40-50 mm sulla parte settentrionale della Foce dell'Arno. Nelle altre zone interessate i cumulati medi saranno di circa 5-10 mm con massimi in alcuni punti fino a 30 mm sui rilievi.

Anche la giornata di giovedì 26 dicembre sarà perturbata con piogge (e con locali temporali) soprattutto nelle prime 12 ore. La quota neve si abbasserà durante la notte fino a 1100-1200 metri. La quantità di pioggia prevista varierà a seconda delle zone, con le punte più elevate ancora nell'area nord-occidentale (40-60 mm medi e massimi in alcuni punti fino a 100 mm).



Tag

Ex Ilva, Gualtieri: «Nazionalizzare è pericoloso»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca