Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Cronaca martedì 24 ottobre 2017 ore 15:03

Niente confisca per la villa di Licio Gelli

Licio Gelli

Il Tribunale di Arezzo ha respinto la richiesta di confisca di Villa Wanda che era stata avanzata dalla procura dopo la morte del capo della P2



AREZZO — La storica dimora di Licio Gelli, una villa ottocentesca sulle colline di Arezzo, non diventerà patrimonio dello Stato da mettere all'asta o da trasformare in un luogo di pubblico servizio. Il Tribunale di Arezzo ha infatti respinto la richiesta di confiscare Villa Wanda che era stata avanzata dal procuratore della Repubblica di Arezzo. Un iter iniziato con la richiesta di sequestro e confisca dell'allora questore Enrico Moja subito dopo la morte di Gelli, avvenuta nel dicembre del 2015. Un'azione motivata come misura di prevenzione a carico di persone pericolose anche se defunte. 

Il Tribunale si era riservato di decidere sul provvedimento che aveva trovato l'appoggio di Enrico Rossi e che era stato discusso davanti al collegio, alla presenza degli avvocati degli eredi di Gelli, la moglie Gabriela Vasile e i figli Raffaello, Maurizio e Maria Grazia.



Tag

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca