Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°24° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca martedì 02 gennaio 2018 ore 15:40

La fuga dopo un incidente e poi l'impatto mortale

Il pirata della strada poco prima di uccidere il pedone aveva provocato un altro incidente e anche in questo caso non si era fermato ed era fuggito



FIRENZE — La vittima del grave incidente avvenuto questa mattina a Sesto Fiorentino è un operaio di 58 anni. L'uomo è morto dopo essere stato investito da un'auto pirata, guidata da un marocchino di 33 anni, fuggito e poi riacciuffato dai carabinieri.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima stava attraversando il viale sulle strisce pedonali quando l'auto, che viaggiava a forte velocità, lo ha travolto. E poco prima di investire il cinquantottenne, l'auto guidata dal marocchino aveva provocato un altro incidente tra via Gramsci e viale Michelangelo, e anche in questo caso il conducente non si era fermato ed era fuggito a tutta velocità. 

L'operaio è deceduto nonostante i tentativi di rianimazione del personale del 118. Dopo la compilazione degli atti, compresi gli accertamenti tossicologici in ospedale, l’uomo è stato trasferito nel carcere di Sollicciano. 

La salma del cinquattottenne è stata trasportata presso il dipartimento di medicina legale dell'ospedale di Careggi per l'autopsia.



Tag

Distrugge la Ferrari: l'accelerazione, la frenata e lo schianto

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca