Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°25° 
Domani 17°25° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 16 giugno 2019

Politica venerdì 25 novembre 2016 ore 12:06

"I sindaci che dicono No fanno il loro dovere"

Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini parlando di immigrazione durante il tour a Lucca e in Versilia per il No al referendum costituzionale



CAMAIORE — No al referendum costituzionale ma no anche all'attuale sistema di accoglienza degli immigrati: questi temi sono stati subito affrontati dal leader della Lega Matteo Salvini nel secondo degli appuntamenti fissati per la sua nuova giornata di campagna elettorale in Toscana.

Il tour di Salvini è partito da Lucca e, dopo aver toccato Camaiore e Forte dei Marmi, si concluderà ad Aulla, in Lunigiana.

"Accogliere donne e bambini che fuggono dalla guerra è un dovere - ha dichiarato - Qui bambini in fuga dalla guerra in Siria ne vedo pochissimi, sono tutti ventenni robusti e atletici che dovrebbero stare nel loro paese. Questi non sono profughi, sono occupanti. I sindaci che dicono no, che dicono 'prima gli italiani' fanno solo il loro dovere".

Poi l il No al referendum costituzionale.

"Non voglio una costituzione dove decide tutto Roma e soprattutto Bruxelles sulla pelle dei nostri figli - ha detto Matteo Salvini - Abbiamo visto l'Europa che cosa impone, la direttiva Bolestein, le direttive sulla banche, la legge Fornero, l'immigrazione fuori controllo. Il nostro No è alla Costituzione che lascia gli italiani schiavi dell'Europa".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca