Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 8° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 05 dicembre 2019

Attualità giovedì 09 ottobre 2014 ore 17:46

Carceri meno sovraffollate ma i problemi restano

Servizio di Serena Margheri

Visite ispettive a sorpresa di consiglieri regionali nei penitenziari toscani. Iniziativa promossa dall'associazione radicale Andrea Tamburi



FIRENZE — Visite ispettive non programmate nelle carceri toscane da parte dei consiglieri regionali Enzo Brogi, Severino Saccardi, Vanessa Boretti, Daniela Lastri, Simone Naldoni, Rudi Russo, Mauro Romanelli, Marco Taradash e Monica Sgherri per vedere lo stato in cui vertono gli istituti penitenziari e i detenuti.
L'iniziativa è stata promossa dall'Associazione dei radicali Andrea Tamburi. La situazione è sempre preoccupante: anche se è diminuito il sovraffollamento rimane ancora il problema della fatiscenza e la carenza strutturale degli istituti, oltre che alla mancanza di un percorso per reintegrare il detenuto nella società.

Gli Istituti visitati sono stati quelli di Prato il Santa Maria delle Carceri, Sollicciano a Firenze, il Don Bosco di Pisa. Nelle carceri sono stati riscontrati ancora molti problemi strutturali con infiltrazioni d'acqua e umidità. Al Don Bosco di Pisa mancano le docce nelle celle. Riscontrata anche la mancanza di mezzi e personale per trasportare fuori dal carcere i detenuti per i processi e per le visite mediche specialistiche, violando così il diritto alla sanità. Le visite non programmate dei consiglieri sono state anche un gesto simbolico ad un anno dall'appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per l'amnistia e l'indulto.



Tag

Bazzano, custode di una villa spara ai ladri dalla finestra: uno muore e l'altro fugge

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità