FIRENZE
Oggi 23° 
Domani 11°24° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità martedì 02 settembre 2014 ore 13:43

Caro libri, arriva il bonus per gli artigiani

Servizio di Tommaso Tafi

Cgil, Cisl e Uil invitano i dipendenti delle aziende iscritte all'Ebret a richiedere gli 180 euro di contributo per i materiali scolastici dei figli

TOSCANA — Mentre Federconsumatori certifica anche per quest'anno un incremento del costo dei testi scolastici pari all'1,5% circa - che significa che uno studente delle medie spenderà  484 per libri e dizionari, mentre un liceale ne spenderà 799 - un aiuto alle famiglie arriva dai sindacati. Cgil, Cisl e Uil hanno invitato i lavoratori iscritti all'Ebret, l'Ente bilaterale per l'artigianato toscano, a fare richiesta per il bonus da 180 previsto per il 2014-15. 

Negli uffici della camera del lavoro sarà possibile avere tutte le consulenze necessarie per compilare la richiesta, che dev'essere consegnata entro il 14 novembre prossimo agli uffici dell'Ebret. Le risorse, oltre 150 mila euro per tutta la regione dovrebbero bastare per coprire oltre 15 mila richieste, che per il momento stentano ad arrivare.

Lo scorso anno, a causa del fatto che molte persone avevano perso gli scontrini che certificavano l'acquisto dei libri scolastici, le richieste evase sono state solo 300 in tutta la Toscana, mentre quest'anno di domande ne sono arrivate per ora solo 3.

Dopo il 14 novembre l'Ebret stilerà una graduatoria ad esaurimento, privilegiando le famiglie degli artigiani che sono stati posti in sospensione dal lavoro per crisi aziendali o occupazionali per almeno 90 giorni negli ultimi 24 mesi, dopodiché i 180 euro verranno versati sul conto dell'azienda prima che provvederà a girarli ai dipendenti direttamente in busta paga.

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità