Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità mercoledì 26 ottobre 2016 ore 10:00

"Volevamo una tappa del Giro nel Parco Nazionale"

E' stato presentato il percorso del Giro d'Italia 2017 con il passaggio della carovana in Casentino, ma c'era chi aveva lavorato ad un altro progetto



POPPI — Il retroscena. Presentato ieri a Milano il percorso della centesima edizione del Giro d'Italia. Ventuno tappe che toccheranno tutto il territorio nazionale e che prevedono anche il passaggio in Casentino il 17 maggio con la tappa che da Firenze a Bagno di Romagna passando per i passi di Consuma e Calla.

Ma c'è chi aveva lavorato ad un percorso diverso che si sarebbe snodato all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. A renderlo noto è il gruppo di maggioranza di Poppi che spiega: "Le nostre congratulazioni all’amministrazione di Bagno di Romagna che con forza ha voluto e ottenuto questo risultato. Peccato che gli sforzi fatti per avere una vera e corposa tappa all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi non hanno avuto buon esito."

Nel piatto, infatti, rimanendo invariato l’arrivo a Bagno di Romagna e il passaggio su Santa Sofia, c’era una bellissima tappa che avrebbe attraversato altri luoghi del Parco di altissimo livello culturale come il santuario della Verna, l’Eremo di Camaldoli, passando per Badia Prataglia e la sua foresta biogenetica, insomma sarebbe stata davvero una tappa originale, forse difficile da organizzare ma sicuramente molto stimolante, che, tra l'altro, si sarebbe tenuta a poche settimane dal campionato del mondo di Trail, a Badia Prataglia sul percorso delle foreste sacre, prima competizione mondiale organizzata in provincia di Arezzo.

Nelle parole dei consiglieri poppesi non c'è polemica ma un velato dispiacere per non aver ottenuto il risultato su cui avevano lavorato. 

Del resto sono proprio loro a spiegare che "le variabili che entrano in gioco quando delle persone devono fare delle scelte tra molte proposte sono numerose ed imprevedibili, ed è andata così. Se si ripresenterà l’occasione in futuro non ci tireremo indietro nel riprovare, siamo sicuri che questi eventi sono il vero carburante per il motore del nostro turismo, cerchiamo comunque di fare tesoro di questo passaggio, che comunque parla di luoghi a noi vicini e con i quali abbiamo da inizio legislatura stretto un rapporto di collaborazione importante che sta portando sui nostri territori l’attenzione che attendevamo da molto tempo."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità