Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19° 
Domani 10°19° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 22 maggio 2019

Lavoro mercoledì 13 febbraio 2019 ore 16:45

Il credito per le imprese passa da Firenze

Foto di una precedente edizione

Torna Confires l’appuntamento annuale dei Confidi organizzato da Res. Tredicesima edizione a fine mese al Grand Hotel Baglioni di Firenze



FIRENZE — Da tredici anni consecutivi, i Confidi di tutte le estrazioni associative si riuniscono per esaminare il mercato, lanciare nuove iniziative, confrontarsi, con l’obiettivo primario di continuare a fornire un valido supporto al milione e 300 mila imprese associate.

L'appuntamento è a Confires, l'evento organizzato dalla Res Consulting Group di Pontedera che si terrà da giovedì 28 febbraio al primo marzo all'Hotel Baglioni di Firenze

I Confidi, infatti, offrono in via prevalente, garanzie al sistema bancario, a supporto del credito alle piccole e medio imprese che costituiscono il tessuto economico nazionale.

A causa degli alti costi che deve sopportare per valutare l’avvio del singolo rapporto creditizio, il sistema bancario, si sta allontanando sempre di più dalle imprese, in particolare dalla miriade di micro e piccole imprese frastagliate ed eterogenee. È in quest’area che, i Confidi, trovano la loro ragion d’essere: per la loro prossimità al territorio, la rete commerciale capillare e i prodotti sempre più vasti; dapprima offrendo lo strumento tradizionale di garanzia e poi con nuovi strumenti quali piccoli prestiti, consulenza, assistenza in operazioni finanziarie, protection, etc.

Quest’anno, a Confires, oltre ai saluti istituzionali di AECM (Associazione dei Sistemi Mutualistici Europei) Banca d’Italia, MISE, Mediocredito Centrale e Assoconfidi, si parlerà dell’“invasione” delle nuove tecnologie che ha pervaso “anche” il mondo dei Confidi. Oltre ai player istituzionali quali Crif, Cerved, Namirial, saranno presenti tantissime start-up tecnologiche con soluzioni d’avanguardia.

Ma i veri protagonisti saranno sempre i Confidi: a Firenze saranno presenti strutture che si consolidano e fanno, delle garanzie, la chiave di volta per assicurare l’accesso al credito ai loro soci clienti. Confidi che si aggregano nelle forme più disparate: reti, ATI, partnership ed altre forme per differenti ragioni: ridurre i costi migliorando l’organizzazione, captare aiuti pubblici, raggiungere tutte le aree di mercato. Confidi che si trasformano, diventando quasi intermediari finanziari a 360 gradi, con concessione di prestiti diretti, supporto all’emissione di mini-bond, protection aziendale, distributori di pubbliche risorse. 

"Allo stesso tempo, il parterre si allarga – dice Gianluca Puccinelli, presidente di Res Consulting Group – quest’anno infatti, avremo una numerosa partecipazione di società di mediazione creditizia, assicurazioni, banche, che guardano ai Confidi, sempre con maggiore interesse, quale cerniera insostituibile tra il mondo produttivo e l’ambiente del credito e la finanza."

"Per tutto questo – continua Gianluca Puccinelli – sono sottoposti ad una normativa puntuale, stringente, che ne garantisce la solidità patrimoniale, la solvibilità, la trasparenza del modello organizzativo. L’appuntamento Cofires di fine mese al Baglioni a Firenze è pertanto fondamentale: saranno presenti le istituzioni e quasi tutti i Confidi italiani, sia maggiori che minori, con l’unico obiettivo di crescere ed affermarsi."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Attualità