Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 14 novembre 2019

Attualità martedì 21 aprile 2015 ore 13:09

Credito cooperativo, processo al via senza Verdini

Il numero uno di Forza Italia in Toscana è tra gli imputati per il crac della banca di cui è stato presidente per 20 anni. Oggi però non era in aula



FIRENZE — Oltre a Denis Verdini, accusato di bancarotta fraudolenta, sono 43 le presone imputate per il fallimento del credito cooperativo fiorentino, che ha chiuso i battenti nel 2012. Gli imputati sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, appropriazione indebita, truffa e irregolarità rispetto alle normative bancarie.

Quando stamattina si è aperta la prima udienza al tribunale di Firenze quasi tutti gli imputati erano assenti, compreso lo stesso Verdini, che per 20 anni è stato direttore dell'istituto. Insieme al numero uno di Forza Italia in Toscana sono imputati anche il coordinatore regionale del partito, l'on.Massimo Parisi, e i costruttori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei verso le cui società la banca si era eccessivamente esposta. Imputati anche membri dei cda della banca e sindaci revisori.

Si terranno invece a parte i processi alle due società editoriali, la Società toscana di edizioni e la Settemari, entrambe fallite nel 2014, le cui vicende sono state stralciate proprio oggi dal processo principale.



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca