Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 14 novembre 2018

Attualità giovedì 19 marzo 2015 ore 17:09

De Falco resta in ufficio, il Tar ha detto no

Respinta l'istanza dell'uomo-simbolo dei soccorsi della Concordia contro il trasferimento dai servizi operativi all'ufficio studi della Capitaneria



FIRENZE — Il Tar Toscana ha definito "inammissibile per motivi procedurali" il ricorso del capitano conosciuto in tutto il mondo per aver coordinato i soccorsi la notte dell'affondamento della Costa Concordia all'isola del Giglio e per aver intimato a Francesco Schettino, per telefono, di tornare a bordo del transatlantico. 

I giudici amministrativi non sono entrati nel merito del ricorso contro il presunto demansionamento di De Falco. 

 "Attendiamo di poter leggere nel dettaglio le motivazioni del Tar della Toscana - ha commentato con l'Ansa l'avvocato Simone Grisenti, difensore del capitano - Certamente è una sentenza che ci lascia stupiti - aggiunge il legale - Ovviamente valuteremo tutti gli aspetti giuridici e di opportunità e soprattutto ascolteremo la volontà del cliente prima di presentare un eventuale appello al Consiglio di Stato".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca