Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°18° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 19 settembre 2019

Attualità giovedì 05 marzo 2015 ore 14:34

Devastazione a Prato, scuole chiuse fino a lunedì

foto Tv Prato

Danni gravi in tutta la città: un tratto di mura storiche è crollato, strade invase dai detriti, 150 evacuati per un cedimento in una ex fabbrica



PRATO — Il crollo di una porzione di mura storiche si è verificato questa mattina all'alba. Il cedimento ha interessato il bastione San Giusto e il muro di cinta del conservatorio di San Niccolò, in via Dolce de' Mazzamuti.

Poco dopo è crollata anche parte di una ex fabbrica situata nelle immediate vicinanze del centro sanitario Giovannini, di fronte al vecchio ospedale. Su richiesta dei vigili del fuoco sono state allontanate dalla zona circa 150 persone, quasi tutti operatori sanitari, mentre i residenti venivano invitati a restare in casa.

Problemi anche per le scuole che resteranno chiuse, per ordine del sindaco, fino a lunedì: un albero è crollato sul tetto di un'abitazione vicino alla materna Saffi, numerosi rami sono finiti a terra alla Don Milani Munari a alla materna Caritas, danni alla facciata e alle fioriere alla materna di Tobbiana, un albero è caduto sul tetto della scuola 'campino', una grondaia si è staccata alla De Andrè, divelto il tetto di una scuola media di via Primo Maggio e all'istituto Dagomari, porte rotte e finestre cadute alla scuola Puccini e alla Malaparte, un albero è crollato davanti alla scuola Mandela, porta e finestre instabili e una vetrata pericolante all'istituto Lippi.

Durante la mattinata, una quindicina di strade invase dai detriti sono state chiuse alla circolazione.



Tag

Scissione Pd, Letta: «Governo meno forte. Conte preoccupato visto che Renzi lo ha rassicurato»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Cronaca