Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°24° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 23 agosto 2019

Cronaca giovedì 04 agosto 2016 ore 14:36

Ragazza presa a sassate da un passante

Brutale aggressione ieri pomeriggio a Capo Perla nel comune di Capoliveri: una giovane elbana è stata colpita da un sasso lanciato da un passante



CAPOLIVERI — Un episodio di violenza contro una giovane elbana si è verificato ieri pomeriggio a Capo Perla lungo la strada che porta alla spiaggia di Straccoligno nel comune di Capoliveri.

La donna, residente a Rio nell'Elba, è stata colpita da almeno un sasso da un giovane uomo che, finora, non è stato possibile identificare. Il fatto è successo nel primo pomeriggio poco dopo le 15 e secondo quanto ha dichiarato la giovane il colpo sarebbe stato improvviso e del tutto inaspettato.

L'aggressore le avrebbe scagliato addosso prima un sasso e successivamente avrebbe tentato di ripetere il gesto senza però riuscirci ma le testimonianze raccolte sono ancora confuse su questo punto. Quello che è certo è che sono stati avvertiti i soccorsi e la donna è stata curata sul posto dai volontari della Pubblica Assistenza di Capoliveri che poi hanno provveduto a trasportarla al pronto soccorso di Portoferraio.

La giovane riportava un taglio sulla fronte e diverse escoriazioni che farebbero pensare a altri colpi ricevuti ma è rimasta lucida e cosciente lungo tutto il tragitto.

L'episodio è stato denunciato alla Polizia di Stato che ha preso in carico le indagini e che sta cercando di individuare l'aggressore e stabilire il possibile legame con la donna se mai ce n'è uno, ipotesi al momento ancora al vaglio degli inquirenti.

Immediata la solidarietà da parte del sindaco di Rio nell'Elba, Claudio De Santi che scrive: "Un atto di intolleranza grave senza nessun movente si è verificato nei confronti di un nostro cittadino, oltretutto donna. Mi sia concesso di esprimere con forza la solidarietà contro ogni violenza verbale e fisica sempre ma tanto più verso una donna indifesa. Auguro che nel più breve tempo possibile possano le forze dell'ordine identificare il pazzo aggressore".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità