FIRENZE
Oggi 18°32° 
Domani 16°31° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 25 agosto 2016

Attualità martedì 08 marzo 2016 ore 14:38

Ferragamo blocca le vendite di falsi sul web

Bloccate 91.000 inserzioni online di prodotti contraffatti, distrutti 12.500 falsi e confiscati 12.400 articoli non originali in uscita dalla Cina

FIRENZE — Questi i numeri del 2015 della battaglia alla contraffazione intrapresa da più stagioni dal Gruppo Salvatore Ferragamo. Lotta che l'anno scorso ha visto la maison fiorentina concentrarsi in particolare in Cina e sul canale Internet. Le inserzioni online bloccate "sono state rimosse dai siti di aste online. Sono stai inoltre recuperati e/o chiusi, si spiega, "140 nomi a dominio e siti web illeciti gestiti per lo più da soggetti cinesi". 

Oltre ai 12.500 falsi sequestrati e distrutti e alla confisca di 12.400 articoli da parte delle autorità doganali cinesi, sempre nel 2015, sono stati più di 34.000 i prodotti contraffatti sequestrati presso le dogane cinesi. "Il tutto per un valore stimato superiore a 17 milioni di dollari". 

Oltre il 60% dei prodotti contraffatti sequestrati e distrutti sono cinture. Ferragamo, sempre "nell'ottica di contrastare la contraffazione", ricorda che a partire dalla collezione Pre Fall 2014, in tutti i modelli di calzature donna, con poche eccezioni, ha inserito nella suola della scarpa sinistra un chip che ne permette la tracciabilità e che "non può essere contraffatto".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità