Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 16 ottobre 2019

Attualità venerdì 11 novembre 2016 ore 15:05

"Avanti tutta su Tav, aeroporto e gara Tpl"

Il gruppo dirigente del Pd regionale fa quadrato attorno fronti aperti sulle infrastrutture toscane. Sul tavolo anche lo stop al termovalorizzatore



FIRENZE — "Avanti su tutto e uniti, senza ripensamenti e esitazioni". Lo hanno annunciato alla fine della riunione in Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, il segretario regionale del Pd toscano Dario Parrini, il vicesegretario Antonio Mazzeo e il responsabile enti locali Stefano Bruzzesi, il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente della Regione Enrico Rossi. 

Sul tavolo del vertice, i quattro principali fronti aperti: aeroporto, sottoattraversamento Tav, gara per il trasporto pubblico locale e nuovo inceneritore. 

"Ok per la centralità di Santa Maria Novella - ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi - poi il passante si farà, ma faremo in modo che non serva a bypassare la città chiedendo che si faccia comunque una fermata dell'alta velocità sullo stesso passante. Abbiamo chiesto altri chiarimenti e ci pronunceremo in via definitiva. I nostri cittadini hanno diritto a trovare l'alta velocità la più vicina possibile ai treni regionali. Vogliamo chiudere questa vicenda entro quest'anno o al più tardi nelle prime settimane dell'anno prossimo".

Per quanto riguarda l'aeroporto di Firenze, Rossi ha poi auspicato una rapida conclusione della Valutazione di impatto ambientale nazionale, attesa da oltre un anno, spiegando che l'obiettivo dell'ampliamento rimane. Sul fronte della gara per l'affidamento del Trasporto pubblico locale, l'intenzione della Regione è quella di procedere individuando il vincitore della gara e, ha ribadito Rossi, "sta decidendo quale tipo di soluzione trovare perchè vogliamo dare ai cittadini toscani pullman nuovi".

Poi c'è lo stop del Tar al nuovo termovalorizzatore. Su questo, ha detto Rossi, la prima mossa spetta alla società incaricata di realizzare l'impianto che peraltro ha già annunciato la presentazione di un ricorso al Consiglio di Stato. 

Sull'inchiesta per corruzione e turbativa d'asta nella maxi gara per la gestione dei rifiuti nell'Ato Toscana Sud, il presidente della Regione Enrico Rossi ha poi annunciato la presentazione di una proposta di legge per istituire un Ato unico in Toscana e la creazione immediata di una commissione d'inchiesta regionale. 

Servizio di Dario Pagli


Tag

Siria, Trump: "Tradimento? I Curdi non ci aiutarono durante la Seconda Guerra Mondiale"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca