Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani -1°6° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 10 dicembre 2019

Cronaca venerdì 25 gennaio 2019 ore 13:36

Dalla Spagna i tir imbottiti di marijuana

La polizia ha scoperto un traffico internazionale di marijuana tra la Spagna e l'Italia con base a Firenze e Bologna. Trovati anche 8 chili di cocaina



FIRENZE — Riuscivano a inportare dalla Spagna nelle basi di Firenze e Bologna 30 chili di marijuana alla settimana bene nascosta nei camion. L'inchiesta, condotta dalla squadra mobile di Firenze, ha portato alla luce un vasto traffico internazionale di stupefacenti di un'organizzazione di albanesi e italiani. 

Lo stupefacente veniva introdotto nel territorio italiano attraverso la frontiera terrestre di Ventimiglia, occultato, talvolta, anche tra il carico degli autoarticolati. Nella maggior parte dei casi tuttavia, per non destare sospetti nelle forze dell’ordine, la droga veniva trasportata su auto con targhe inglesi, spagnole o francesi, con a bordo coppie di mezza età.

Sono 26 le persone finite in manette nel corso dell'operazione antidroga, con l’esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare e 16 perquisizioni. Solo questa mattina, nel corso di perquisizioni, la Squadra Mobile ha sequestrato 8 chili di cocaina, 30 di hashish e 100 piante di marijuana.

Gli investigatori hanno trovato la prova che gli indagati stavano preparando un salto di qualità passando dallo smericio di marijuana a quello, più redditizio, di cocaina. Infatti sono stati trovati 6 chili di cocaina chiusi nella cassaforte di una camera di albergo a 4 stelle di Sesto Fiorentino.

In tutto risultano 25 indagati, tra i 13 arrestati nove sono finitiin carcere, 5 ai domiciliari. Tra gli italiani arrestati due vivevano in Spagna. Coinvolti nell'inchiesta anche alcune un maestro di tennis, un consulente aziendale e un rivenditore di auto



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità