Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità venerdì 28 ottobre 2016 ore 18:41

"Abbiamo i requisiti, presenteremo un nuovo piano"

Autolinee Toscane fa buon viso a cattivo gioco di fronte alla sentenza del Tar che ha annullato l'aggiudicazione a suo favore della gara del Tpl



FIRENZE — Autolinee Toscane (AT) è la società del gruppo francese Ratp che il 3 marzo scorso aveva vinto la gara indetta dalla Regione per affidare a un gestore unico il servizio del trasporto pubblico locale. Oggi il Tar ha annullato l'aggiudicazione rilevando alcuni vizi di forma e di sostanza nei piani industriali di entrambi i concorrenti. Il bando però resta valido e la Regione ha già annunciato che la gara andrà avanti e che, nelle prossime settimane, chiederà ai due concorrenti, Autolinee Toscane e il consorzio di imprese locali Mobit, di presentare nuovi piani industriali. L'obiettivo è procedere rapidamente a una nuova valutazione e aggiudicazione. Proposta alla quale Autolinee Toscana si è immediatamente adeguata.

"Il Tar non ha annullato la gara ma l’aggiudicazione ad AT e ha escluso l’offerta di Mobit che pertanto non subentra nell’aggiudicazione - spiega AT in una nota - Di fatto quindi gli effetti della gara vengono sospesi". 

“Valuteremo le azioni da intraprendere – ha commentato Bruno Lombardi, presidente di AT - e ci atterremo alla proposta avanzata dal presidente della Regione, Enrico Rossi, che ci ha chiesto di ripresentare un nuovo piano finanziario”.

Ma c'è un altro punto rilevante. "Il Tar ha anche precisato che AT e il gruppo Ratp sono in possesso di tutti i requisiti richiesti per partecipare alle gare italiane - si legge nella nota - compreso quella indetta della Regione Toscana". Proprio quello che Mobit aveva maggiormente messo in discussione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità