Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -1°5° 
Domani -3°10° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 19 febbraio 2019

Politica venerdì 08 gennaio 2016 ore 16:30

M5S "Errori nella riforma, macro-Asl inesistenti"

l gruppo dei 5 stelle in Consiglio regionale chiede le dimissioni dell'assessore Saccardi: "Un errore formale sopprime e ripropone le vecchie Asl"



FIRENZE — "La legge di riforma sanitaria toscana contiene un errore formale che sopprime e ripropone le Aziende Unità Sanitarie Locali senza sostituirle con le tre di area vasta - si legge in una nota del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle - L'errore potrebbe rendere necessaria una sospensione".

“Nella fretta di approvare una legge dovuta ai tagli governativi e mirata ad evitare il referendum - prosegue la nota - il Pd ha mostrato tutto il suo pressapochismo e la sua irresponsabilità, lasciando la Toscana nel caos organizzativo”.

“Fra le norme stralciate per velocizzare i lavori d’aula il Partito Democratico ha perso l’allegato nel quale erano costituite le nuove tre Aziende USL, con i relativi territori di competenza - scrivono ancora i 5 stelle - Ne consegue l’assurdo che l’art. 83 della legge approvata istituisce dal 1 gennaio 2016 le 12 aziende unità sanitarie locali esistenti al primo comma e le sopprime dal 31 dicembre 2015 nel secondo". 

"Questa prova di incompetenza politica Pd - concludono i consiglieri M5S - mette a rischio la legittimità di ogni atto amministrativo delle nuove Aziende USL fino alla modifica di legge che tamponerà la falla. Se fa sorridere pensare alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dagli ex commissari, quali direttori generali di un ente che di fatto la legge non prevede, in qualsiasi paese europeo la principale responsabile politica di questo caso da barzelletta, Stefania Saccardi, si dovrebbe dimettere".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca