Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 22°34° 
Domani 22°32° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 22 luglio 2019

Attualità lunedì 21 dicembre 2015 ore 16:35

Migliaia di alberi per 'contenere' l'aeroporto

Servizio di Tommaso Tafi

Nel 2016 la Regione investirà 3 milioni per creare un'area verde da 150 ettari. Rossi: "Compenseremo un terzo delle emissioni di Co2 del nuovo scalo"



FIRENZE — Si tratta del primo passo in direzione della realizzazione del Pargolo agricolo della Piana, condizione essenziale e irrinunciabile, secondo la giunta guidata da Enrico Rossi, per dare il definitivo via libera alla realizzazione del nuovo aeroporto di Firenze.

I conti sono presto fatti: nel 2017 con il nuovo scalo a regime i voli che insisteranno su Firenze saranno circa 100mila l'anno. Secondo i calcoli diffusi dalla Regione, ogni viaggio da Firenze a Parigi produce 4 tonnellate di Co2. Il 20% di questa quota si  produce nelle fasi di decollo e atterraggio. Risultato: ogni anno verranno prodotte circa 10mila tonnellate di anidride carbonica l'anno nei cieli sopra il capoluogo toscano.

Sempre secondo i calcoli della Regione, grazie alla piantumazione di 150 ettari di bosco, la quantità di anidride carbonica prodotta dai velivoli verrà abbattuta di un terzo. Ogni albero infatti abbatte nel suo ciclo di vita di 30 anni circa una tonnellata di Co2

Per questo la Regione ha deciso di investire 3 milioni di euro per dare il via alla piantumazione. "Entro fine legislatura - ha detto il presidente Enrico Rossi - contiamo di piantumare 700 ettari di alberi sui 7000 che andranno a comporre il Parco agricolo della Piana". 

In questo modo le emissioni verranno, almeno sulla carta, completamente abbattute.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità