Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°22° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 21 luglio 2019

Attualità mercoledì 25 ottobre 2017 ore 15:15

Novecentomila dosi di vaccino contro l'influenza

Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale della Regione Toscana. Saccardi: "Obiettivo è la copertura del 75 per cento della popolazione"



FIRENZE — Sono novecentomila le dosi di vaccino antinfluenzale che la Regione Toscana ha acquistato per la campagna di vaccinazioni presentata dall'assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi. Il periodo migliore per vaccinarsi contro l'influenza è l'autunno, da metà ottobre a fine dicembre. L'appello a vaccinarsi, rinnovato anche dai rappresentanti della medicina generale, è rivolto a tutti e i primi destinatari sono le persone dai 65 anni in su, quelle con patologie che possono essere complicate dall'influenza e gli operatori sanitari.

Il piano di prevenzione vaccinale da quest'anno prevede anche la vaccinazione anti-Herpes Zoster. L'obiettivo è quello di raggiungere l'obiettivo minimo del 75 per cento di copertura della popolazione dopo il picco minimo del 50,6 per cento nel 2014-2015 e la leggera risalita al 55,2 per cento della scorsa stagione. Perché l'influenza non va presa sotto gamba.

"L'influenza è considerata, spesso a torto, una banale malattia febbrile - ha detto Saccardi - invece non va assolutamente sottovalutata, perché soprattutto negli anziani e nei soggetti a rischio può essere causa di complicanze gravi, anche letali. La vaccinazione è fortemente raccomandata dall'Oms e dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019, perché è in grado di ridurre complicanze, ospedalizzazioni e decessi. Negli ultimi anni si è registrato un forte calo nelle vaccinazioni, in Toscana come nel resto d'Italia. Da noi il minimo storico si è toccato nella stagione 2014-15, con appena il 50,6 per cento degli ultra65enni vaccinati, poi il trend è risalito, ma siamo ancora lontani dall'obiettivo minimo di copertura del 75 per cento. Invito quindi gli ultra65enni e le persone a rischio a vaccinarsi con tranquillità, perché la vaccinazione non ha nessuna controindicazione".

Saccardi ha poi rinnovato l'appello a vaccinarsi contro il meningococco C e ha ricordato come dopo l'avvio della campagna straordinaria di vaccinazione, attiva fino al 31 dicembre, i casi di meningite siano diminuiti in modo sensibile.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità