Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 19 maggio 2019

Attualità lunedì 28 dicembre 2015 ore 18:45

Polveri sottili, opposizioni all'attacco

Donzelli di Fdi, Sì Toscana a sinistra con Fattori e Sarti, il vicepresidente del consigilio Stella, contro le "scelte politiche sbagliate"



FIRENZE — Secondo i consiglieri regionali di Sì Toscana a sinistra Tommaso Fattori e Paolo Sarti l'appello dell'Agenzia regionale di protezione ambientale non può rimanere inascoltato: "I blocchi del traffico sono provvedimenti tampone limitati, che sul lungo periodo servono a poco, ma si devono comunque attivare misure eccezionali, tanto più che i cambiamenti climatici sono ormai un dato strutturale". "Gli sforamenti - continuano i consiglieri - sono stati continui, soprattutto nel capoluogo fiorentino e in nella piana di Prato e Pistoia. E' incredibile che di fronte a questa situazione, frutto di incapacità e di scelte politiche sbagliate, il sindaco di Firenze e il presidente della Regione continuino con annunci di misure 'futuribili' quando, in questi anni, si è favorito in tutti i modi l'inquinamento e non certo la sua riduzione".

Giovanni Donzelli, consigliere regionale di Fratelli d'Italia, punta il dito contro le scelte della Regione: "Le amministrazioni di sinistra fingono di combattere lo smog con i ridicoli blocchi del traffico, quando ogni giorno, con leggi per favorire gli amichetti del Pd, si rendono responsabili dell'aumento dell'inquinamento atmosferico". Lo afferma il capogruppo Fdi in Consiglio regionale Giovanni Donzelli, commentando i provvedimenti antismog del sindaco di Firenze Dario Nardella. "Il governatore Enrico Rossi è ipocrita, bugiardo e inadeguato - aggiunge in una nota - quando si vanta, con la legge 21 del 2012, di aver reso inedificabili le aree a rischio idraulico. Rossi si dimentica di dire che nella stessa legge il Pd ha permesso di costruire gli inquinanti inceneritori in deroga proprio nelle aree ad alto rischio idraulico".

"Il blocco del traffico in ztl a Firenze fino al 31 dicembre, deciso dal sindaco Nardella, è misura inutile e dannosa, che avrà come effetto solo quello di bloccare l'economia, proprio in un periodo come quello delle feste natalizie in cui i consumi tendono a risalire". Lo afferma il coordinatore fiorentino di Forza Italia, Marco Stella, vicepresidente del Consiglio regionale. 

"Tra l'altro - osserva Stella - le centraline antismog non hanno rilevato sforamenti dei valori limite di Pm10, e la misura presa è solo preventiva. Senza contare che nei giorni fra Natale e Capodanno la circolazione dei veicoli è già ridotta rispetto al resto dell’anno e questa limitazione servirà solo al sindaco per poter dire di aver fatto qualcosa. Ma così Nardella non risolve nulla: penalizza solo chi va a lavorare e le attività commerciali. Ci auguriamo che l'amministrazione comunale capisca l'inutilità del provvedimento, e che l'ordinanza, emessa frettolosamente, venga ritirata. I provvedimenti-spot non servono a nulla, ma fanno soltanto danni".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

toscanamedia

Spettacoli

Politica