Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani -8°2° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 14 dicembre 2018

Attualità mercoledì 22 novembre 2017 ore 15:05

Toscana terra di ricercatori e alta formazione

Servizio di Dario Pagli

Venti progetti finanziati con 51 milioni dell'accordo tra Miur e Regione raccontati da chi li ha realizzati. Rossi: "Pronti altri 8 milioni"



FIRENZE — Il futuro della ricerca si crea in Toscana e un'idea di come sarà l'hanno data i venti progetti presentati al cinema teatro della Compagnia di Firenze nell'evento 'La ricerca va in scena' della Regione Toscana. 12 i progetti di ricerca presentati sul palco e 8 in una speciale esposizione nel foyer, realizzati nei settori industria 4.0, energia, aerospazio, smart cities. Robotica, fotonica, energie rinnovabili, tutto finanziato con i 51 milioni del bando Far Fas 2014 nato dall'accordo tra ministero dell'istruzione, agenzia per la coesione territoriale e Regione. 

Ora serve più collaborazione con lo Stato e con l'Europa ha detto il presidente Rossi ricordando che il sistema della ricerca in Toscana ha già ottenuto più delle altre regioni. "La Toscana – ha spiegato Rossi – ha utilizzato 60 milioni di fondi Horizon2020. Non sono pochi: l'Emilia Romagna si ferma ad una quarantina, il Veneto a trentatré. E' merito del grande valore dei nostri ricercatori, università e centri di ricerca". E c'è una novità in vista: "Agli oltre cinquanta milioni di fondi nazionali ed europei (15 di credito agevolato ndr) che hanno consentito di finanziare venti progetti, ne aggiungiamo altri 8 della Regione e così sei ulteriori progetti si sbloccheranno e potranno partire", ha detto Rossi. Il presidente ha anche rilanciato l'iniziativa di un ufficio che aiuti il mondo della ricerca a brevettare i propri progetti. "Ne stiamo discutendo con le università e i centri di ricerca e ci stiamo lavorando".

Presentato nel corso dell'evento fiorentino anche il portale 'Toscana open research' che mette a disposizione i dati sul sistema regionale della ricerca alla luce anche delle esperienze di altre regioni come la Catalogna. Un settore vitale visto che l'alta formazione in Toscana coinvolge oltre ventimila i ricercatori. Il segreto sta nel mantenere vivo il collegamento tra università, ricerca e imprese. 

E ora la Regione pensa a un appuntamento fisso, ogni anno, con gli Stati Generali della Ricerca.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca