Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità mercoledì 05 settembre 2018 ore 18:17

Vaccini, la Toscana rispolvera la propria legge

vaccini

La commissione sanità del Consiglio regionale ha licenziato la proposta di legge sull'obbligo vaccinale che ora passa all'esame dell'assemblea



FIRENZE — Sui vaccini la Toscana aveva annunciato battaglia già subito dopo la proposta di far slittare l'obbligo per iscriversi a scuola annunciata a livello nazionale con il Milleproroghe. La ventilata legge regionale in materia era stata infatti accantonata dopo l'entrata in vigore della legge Lorenzin, che in quanto legge nazionale prevaleva su quella regionale. Ora, però, la legge regionale torna a essere rispolverata. 

La commissione sanità del Consiglio regionale ha dunque licenziato oggi a maggioranza la proposta di legge che prevede, per iscriversi ai nidi e alle scuole materne, l'obbligo di essere in regola con dieci vaccinazioni. Ora il testo passa all'assemblea regionale per l'approvazione definitiva.

In una nota si legge che il testo "ai fini dell'iscrizione, ammissione e permanenza ai nidi d'infanzia, ai servizi integrativi per la prima infanzia, alle scuole dell'infanzia e alle strutture per minori, la vaccinazione è omessa o differita in caso di accertati pericoli concreti per la salute del minore, in relazione a specifiche condizioni cliniche". 



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità