Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 22 settembre 2019

Politica venerdì 25 novembre 2016 ore 17:30

Marion Le Pen a Firenze per una nuova Europa

La vicepresidente del Front National ha visitato la città accompagnata da Giovanni Donzelli e Francesco Torselli di Fratelli d'Italia



FIRENZE — Marion Le Pen ha preso parte a un dibattito intitolato Una nuova Europa organizzato in un hotel del centro ma prima ha visitato la città in compagnia di due esponenti di Fratelli d'Italia, il consigliere regionale Giovanni Donzelli e il consigliere comunale Francesco Torselli che le hanno donato anche un fiorino d'argento, la moneta piû usata dal popolo fiorentino.

Nel corso del confronto sull'Europa Marion Le Pen si è detta ottimista sulla presidenza Trump negli Stati Uniti. "Presto sarà la volta dell'Austria" ha aggiunto.

Per quanto riguarda l'immigrazione, la vicepresidente di FN ha dichiarato che "l''Unione Europea non solo non mette i mezzi ma nemmeno la volontà nel contrastare l'' immigrazione perché pensano di correggere la demografia italiana ed europea e cambiare manovalanza, per favorire le grandi imprese. In questo c''entra anche la politica della Merkel". 

"Bisogna utilizzare il metodo dell''Australia - ha aggiunto -, che recupera i migranti e li riaccompagna nel porto da cui sono partiti. Per evitare questa grande immigrazione dobbiamo smettere di far credere che nei nostri Paesi ci sia il paradiso e che possono sistemarsi tutti. Questa è la politica sbagliata
della Ue: non muri ma porte che si aprono solo al bisogno". 

Nel corso della giornata fiorentina della Le Pen si è registrato anche uno scontro fra il PD e Fratelli d'Italia sul sindaco di Firenze Dario Nardella che, in concomitanza con la visita, ha ricordato come Firenze sia una città che ha ricevuto la medaglia d'oro al valor militare per la Resistenza e per la guerra di liberazione nazionale contro il nazifascismo.

"Marion Le Pen è entusiasta delle bellezze di Firenze, se fosse stato per Nardella probabilmente non avrebbe avuto neanche l'occasione di vederle - ha commentato Donzelli - Abbiamo pensato noi a mostrargliele mentre il sindaco era impegnato in dichiarazioni fuori dal tempo. Se l'obiettivo di Nardella era quello di usare la visita della Le Pen a Firenze per cercare un paio di voti a sinistra per il 'si' al referendum, noi diciamo che il sindaco della città ha perso l'ennesima occasione per rappresentare e promuovere Firenze, le sue istituzioni e le sue bellezze". 



Tag

Atreju, Conte accolto da Giorgia Meloni: «Tu pensavi che io non venissi?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca