Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°20° 
Domani 10°17° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Cronaca giovedì 06 agosto 2015 ore 15:37

Minacce al sindaco di Marradi, proiettile su auto

Un proiettile incastrato tra lo sportello e lo specchietto retrovisore dell'auto di servizio. E' quanto trovato dal sindaco Tommaso Triberti del Pd



MARRADI — Già in in passato il sindaco ha ricevuto, sia in Comune sia a casa, anche lettere anonime con minacce. 

"Solidarietà al sindaco di Marradi Tommaso Triberti - ha scritto in una nota il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi -  bersaglio di un nuovo atto di intimidazione – un proiettile incastrato tra lo sportello e lo specchietto retrovisore dell'auto di servizio - dopo aver ricevuto già in passato, sia in Comune che a casa, diverse lettere anonime con minacce.ha voluto esprimere, con un messaggio al primo cittadino di Marradi.

"Troppe volte in questi anni abbiamo dovuto manifestare la nostra vicinanza ad amministratori pubblici che, anche nella civile Toscana, sono fatti oggetto di minacce e intimidazioni", sottolinea Rossi. "Nell'esprimere tutta la mia solidarietà al sindaco di Marradi voglio affermare ancora una volta che mai e poi mai atti del genere possono essere giustificabili. Purtroppo uno degli effetti di questa crisi pare essere un brutto vento di demagogia e risentimento anche nei confronti di chi ogni giorno lavora con passione e impegno, spesso tra mille difficoltà, al servizio delle nostre comunità. E in tutto questo dobbiamo registrare anche episodi come quello di Marradi. Agli inquirenti toccherà accertare i fatti, a tutti noi fare in modo che si ristabiliscano pienamente i valori della tolleranza e del dialogo".

“Condanna netta per questo grave episodio, non il primo, di minacce e massima solidarietà e vicinanza mia e di tutto il Pd della Toscana a Tommaso Triberti - ha scritto in una nota il segretario regionale del Pd toscano Dario Parrini . Niente può giustificare fatti del genere, soprattutto nei confronti di sindaci che sono i primi punti di riferimento dei cittadini e che nel quotidiano si impegnano per la loro comunità. Agli inquirenti il compito di individuare i responsabili e le motivazioni che li hanno mossi. A Tommaso dico che a intimidazioni come questa si risponde continuando con il proprio lavoro non lasciandosi influenzare”.

Anche il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani ha espresso la solidarietà sua personale e dell’Assemblea toscana a Tommaso Triberti, sindaco di Marradi. "Sono sconcertato, stupido e profondamente dispiaciuto di quanto sono venuto a conoscenza -  ha detto Giani - esprimo la mia solidarietà più forte e autentica, conoscendo la serietà ed il rigore dei sindaco Triberti nel suo lavoro al servizio per la comunità di Marradi".

In una nota, anche i sindaci del Mugello esprimono "ferma condanna per gli atti gravi nei confronti del collega e amico sindaco Tommaso Triberti, al quale va tutta la nostra solidarietà e vicinanza. Episodi come quelli denunciati dal sindaco Triberti non possono trovare alcuna giustificazione e vanno condannati e respinti con fermezza. A Tommaso ribadiamo la nostra stima e pieno sostegno".



Tag

Manovra, Bonetti: "Governo non cede su assegno unico per i figli, noi con le famiglie"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Economia

Attualità