Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°27° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 20 giugno 2019

Cronaca lunedì 11 maggio 2015 ore 15:23

Furto all'oleodotto Eni, sversamento nel fosso

Praticato nel tubo un foro a cui è stato collegato un raccordo per rubare carburante che, in parte, è finito nel fosso Reale. Malesseri per 4 persone



CAMPI BISENZIO — Dopo lo sversamento, avvenuto all'altezza del ponte Maccione, il 118 ha ricevuto quattro chiamate da altrettante persone che accusavano nausea. Ma nessuno si è poi presentato al pronto soccorso.

In corrispondenza del punto dell'oleodotto dove è avvenuto lo sversamento sono invece arrivati addetti dell'Eni, dipendenti del Comune, polizia municipale, carabinieri, Asl, Arpat e caraninieri.

"Gli operai dell'Eni, proprietaria dell'oleodotto, sono intervenuti per riparare il danno - ha spiegato il sindaco  Emiliano Fossi - L'obiettivo è bonificare il corso d'acqua. Non ci sono comunque problemi per la salute dei cittadini, invito tutti a continuare la propria giornata con tranquillità".

Gli operai dell'Eni hanno consegnato il raccordo ai carabinieri che indagano sull'episodio.

Un altro caso di sversamento si è verificato nel febbraio scorso: in quel caso gli idrocarburi erano finiti nel collettore delle acque basse di Signa a causa di un foro doloso provocato da un tentato furto di gasolio.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Cronaca