Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 06 dicembre 2019

Lavoro venerdì 30 maggio 2014 ore 17:53

Gli operai della Seves nel nuovo video di Klaus Davi

Dopo il videomessaggio sulla vertenza Lucchini, inviato a papa Francesco, il nuovo video sarà indirizzato al presidente della Repubblica Napolitano



FIRENZE — I provini per selezionare  i dieci volti-simbolo degli operai della Seves, storica fabbrica fiorentina che rischia di chiudere definitivamente i battenti, si sono svolti nello stabilimento di via Reginaldo Giuliani.

Il video messaggio verrà inviato al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella speranza che colpisca il suo cuore, così come quello realizzato - sempre dall'agenzia di Davi in collaborazione con la Cgil - sugli operai delle acciaierie Lucchini di Piombino, inviato a Papa Francesco. 

Gli operai che hanno sostenuto i provini hanno dovuto rispondere a due domande: "Se avessi l'opportunita' di parlare direttamente al presidente Napolitano, cosa gli diresti?" e "Cosa rappresenta il lavoro?".  Infine la lettura di una strofa tratta da ''Se questo e' un uomo'', la celebre poesia di Primo Levi sull'Olocausto. 

Gli dipendenti della Seves sono 97 e nei prossimi giorni firmeranno l'accordo con la proprietà per la proroga della cassa integrazione, in attesa di trovare un imprenditore interessato a rilevare l'azienda.

Servizio di Elena Casi


Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità