Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Cronaca martedì 19 settembre 2017 ore 10:59

Corruzione, sei indagati per la gara dei rifiuti

Contestati i reati di corruzione, abuso d'ufficio, turbativa d'asta nell'inchiesta sulla gara per la costruzione dell'impianto nell'ex discarica



GROSSETO — Sei indagati e 24 provvedimenti di perquisizione nei confronti di società o soggetti privati in provincia di Grosseto, Vicenza, Rimini, Siena, Livorno, Pisa e Firenze. Questi i numeri dell'inchiesta della Procura di Grosseto sull'affidamento della gara per la costruzione e gestione dell'impianto ''Pump & Treat'' nel sito dell'ex discarica delle Strillaie, nel capoluogo maremmano.

Corruzione, abuso d'ufficio, turbativa d'asta e truffa aggravata le ipotesi di reato contestate dalla procura.

L'indagine, svolta dalla polizia stradale e dalla municipale di Grosseto, riguarda alcuni provvedimenti adottati nel 2013 dall'allora dirigente del servizio ambiente del Comune grossetano con i quali sarebbe stata prorogata per altri 20 anni la gestione dell'ex discarica a favore delle imprese vincitrici della gara di appalto.

Riguardo all'ipotesi di truffa il danno per il Comune di Grosseto "sarebbe da quantificare - spiega la nota firmata dal procuratore Raffaella Capasso - in un importo non inferiore a 15 milioni di euro". 



Tag

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca