Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°26° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità martedì 13 ottobre 2015 ore 18:44

Morti sui binari, Toscana terza in Italia

Negli ultimi dieci anni gli incidenti si sono ridotti, ma i decessi rispetto al 2013 sono aumentati. L'Agenzia per la sicurezza: "C'è molto da fare"



FIRENZE — Il 73% degli incidenti mortali che ha coinvolto i treni è avvenuto in cinque Regioni, quelle con il maggior numero di convogli in circolazione ogni giorno: Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Toscana e Liguria. 

E in questa macabra graduatoria il Granducato si è piazzato al terzo posto a pari  merito con l'Emilia, con 9 decessi rispetto ai 19  della lombardia e i 14 del Lazio.

Nella quasi totalità dei casi, secondo l'Agenzia nazionale per al sicurezza ferroviaria che ha presentato il suo rapporto annuale, si è trattato di incidenti causati da "indebita presenza di pedoni sulla sede ferroviaria".

Fatto sta che, a livello nazionale, siamo passati dai 98 decessi del 2013 ai 109 dello scorso anno. Poca cosa rispetto ai 347 del 2005.

"Poiché la causa degli investimenti va ricercata principalmente in comportamenti individuali - ha sottolineato l'Ansf nel suo rapporto - l'Agenzia a avviato da anni una campagna di sensibilizzazione con Polfer, Federazione italiana pallacanestro e Rugby e molti uffici scolastici regionali".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca