Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°20° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 29 gennaio 2015 ore 13:08

Influenza, medici di base anche il sabato mattina

Accordo con la Regione per allungare l'orario delle visite e far così fronte al picco dell'epidemia. Il ringraziamento di Rossi e Marroni



FIRENZE — "Voglio esprimere tutta la mia gratitudine ai medici di famiglia, per la partecipazione, l'impegno, la fatica, la disponibilità dimostrata a collaborare con il servizio sanitario regionale in questo momento di difficoltà creatosi a causa dell'aumento dell'epidemia influenzale" ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi.

Rringraziamenti cui si è associato anche l'assessore al diritto alla salute Luigi Marroni che si è detto "davvero molto contento del fatto che la medicina generale partecipi alle strategie regionali" e spiegando che "in questo modo il servizio sanitario regionale si rafforza di ulteriori competenze nel fine settimana, consentendo così di assistere al meglio i cittadini colpiti dall'influenza, ed evitando che questi si rivolgano ai pronto soccorso degli ospedali".

A fronte dei picco influenzale previsto per metà febbraio (dovuto in parte anche al drastico calo delle vaccinazioni), l'accordo sulle misure straordinarie per la gestione del picco di epidemia influenzale era stato siglato tra Regione e Fimmg lunedì a tarda sera, ieri è stato comunicato alle aziende sanitarie, e ieri sera sancito dalla Federazione regionale Fimmg. 

"Quando la medicina generale è coinvolta nelle decisioni a tutela della salute dei cittadini - è il commento di Vittorio Boscherini, segretario regionale Fimmg - non si tira mai indietro. Mi auguro che collaborazioni di questo tipo possano in futuro ampliarsi".

Secondo quanto previsto nell'accordo ci saranno sia un prolungamento dell'orario degli ambulatori dei medici di famiglia il sabato mattina, sia un potenziamento della guardia medica nel fine settimana (continuità assistenziale). Gli interventi di potenziamento previsti dureranno fino al 15 marzo, data per la quale si prevede l'esaurirsi dell'epidemia influenzale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Attualità

Cronaca