Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 21° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 24 maggio 2019

Attualità lunedì 28 luglio 2014 ore 12:50

Lupo ucciso e gettato in piazza a Semproniano

E’ il secondo episodio in zona, il primo caso è avvenuto a Roccalbegna. La Lav propone 5.000 euro come ricompensa a chi dà informazioni



GROSSETO — L'animale è stato ucciso da una fucilata alla spalla destra e lasciato nella notte tra sabato e domenica nella piazza centrale di Semproniano, in provincia di Grosseto. La carcassa del lupo adulto maschio è stata presa in consegna dai Carabinieri e adesso si trova al centro di recupero animali selvatici in attesa degli esami del caso che verranno fatti presso l'Istituto zooprofilattico di Grosseto.

La carcassa dell'animale è stata trovata nella zona dove si svolge, proprio in questi giorni, la «Festa della Trebbiatura».

E' il secondo lupo ucciso e poi lasciato in piazza, la prima volta è avvenuto a Roccalbegna nel marzo scorso. Da gennaio a oggi i lupi uccisi a fucilate nel grossetano sono undici.

La Lega Anti Vivisezione ha messo a disposizione 5.000 euro come ricompensa per chi fornirà informazioni utili ad identificare i responsabili della orte del lupo. La Lav ricorda che queste uccisioni sono punibili in base all'articolo 544-bis del Codice penale con la reclusione fino a due anni. 

Secondo il presidente della provincia di Grosseto Leonardo Marras l'uccisione del lupo sarebbe una ritorsione perché avvenuta subito dopo l'incontro organizzato in piazza a Semproniano organizzato da Slow Food sulle prospettive dell'agricoltura e dell'allevamento nelle zone collinari. " Io continuo a pensare che bisogna difendere gli allevatori e gli allevamenti dai lupi, ma a questo punto è fondamentale difenderli anche dagli stupidi  che pensano di forzare la mano con questo tipo di gesti eclatanti" continua il presidente della provincia di Grosseto. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca