Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 16 ottobre 2019

Attualità mercoledì 04 maggio 2016 ore 10:06

Caso Barumba, attesi i chiarimenti della Giunta

Un altro indagato per l’affidamento senza gara e a metà prezzo della spiaggia libera della Fossa Maestra



CARRARA — L’accusa della Procura è di abuso di ufficio e concorso in abuso d’ufficio per le modalità di affidamento dei servizi sulla spiaggia della Fossa Maestra per le stagioni 2014 e 2015, veniva infatti assegnata alla ditta Barumba la gestione senza gara e a un corrispettivo di 20mila euro, la metà di quanto stabilito nella gara per il triennio precedente. In merito alla vicenda non si sono ancora pronunciati gli amministratori, che avrebbero potuto chiarire le loro posizioni, conosciamo invece i nominativi degli indagati: il sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, l’assessore al Bilancio Giuseppina Andreazzoli, l’assessore allo Sport Dante Benedini, l’assessore all’ambiente Massimiliano Bernardi, il vicesindaco Andrea Vannucci, l’ex titolare della delega al Turismo Fabio Traversi e Giovanna Bernardini, titolare della delega alla cultura. Indagato anche il dirigente comunale, Pier Luigi Bessi, responsabile del settore attività economiche e turismo. Secondo la magistratura, che ha affidato alla Capitaneria di porto le indagini, sarebbe stato favorito il gestore della spiaggia libera della Fossa Maestra, mentre sarebbe stato arrecato un danno patrimoniale a tutta la cittadinanza. Da rilevare che già prima di questa circostanza, l’amministrazione aveva deciso di non concedere nessun affidamento temporaneo dei servizi sulle spiagge comunali per la stagione balneare 2016. Nei prossimi giorni saranno sentiti per primi, dalla capitaneria di porto, il sindaco Zubbani e il dirigente Bessi.



Tag

Siria, Trump: "Tradimento? I Curdi non ci aiutarono durante la Seconda Guerra Mondiale"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca