Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 19 maggio 2019

Cronaca lunedì 02 gennaio 2017 ore 17:50

Migliora la giovane colpita da meningite

Si è svegliata ed ha parlato con i genitori ed i medici la ragazza colpita da meningite di tipo C ricoverata al Santo Stefano il 31 dicembre 2016



PRATO — Un sospiro di sollievo per i medici e i familiari della giovane estetista di 20 anni ricoverata all'ospedale di Prato perché colpita dalla meningite. La giovane infatti sta meglio, anche se la prognosi resta riservata, ed ha parlato con i genitori ed i medici.

Lo ha comunicato il direttore dell’area anestesia e rianimazione dell’Ausl Toscana centro e della Terapia Intensiva del Santo Stefano dottor Guglielmo Consales.

“Il sensibile miglioramento delle condizioni cliniche della ragazza e la positiva risposta alle terapie – spiega Consales - è sicuramente dovuto alla tempestività e appropriatezza dell’intervento dei sanitari ed al fatto che la ragazza fosse vaccinata. A distanza di 36 ore dall’arrivo in pronto soccorso, abbiamo il dovere di essere ancora prudenti ma oggettivamente la situazione è cambiata in modo significativo. Le condizioni erano critiche, abbiamo messo in campo tutti i trattamenti intensivi adeguati per le sepsi da meningococco. La prognosi resta riservata ma auspichiamo una evoluzione positiva. Il vaccino è sicuramente un’arma efficace anche per quelle persone che non hanno una piena risposta di immunità contro la malattia . Raccomando a tutti di vaccinarsi”.

Sul versante della profilassi l’Unità Funzionale di Igiene Pubblica e Nutrizione di via Lavarone a Prato, a seguito dell’indagine epidemiologica effettuata per identificare le persone che negli ultimi 10 giorni hanno avuto contatti stretti con la paziente ricorda che la ragazza ha lavorato presso il negozio di Parrucchiere Jean Louis David posto all’interno del Centro Commerciale del Parco San Donato di Novoli a Firenze fino al 29/12/2016, data di inizio dei sintomi. Ad oggi la profilassi antibiotica deve essere fatta al più presto, solo dalle quelle persone che dal giorno 23 al 29 dicembre 2016 compresi hanno frequentato quel negozio come clienti.

Nella giornata di oggi presso il presidio di Via Lavarone sono state sottoposte a profilassi 10 persone, complessivamente sono state sottoposte a profilassi 38 persone. Nell’ambito territoriale di Firenze si sono rivolti ai servizi di Igiene circa 10 persone.

Questi dati escludono coloro che si sono rivolti ai medici e pediatri di Famiglia ed alla Guardia Medica.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

toscanamedia

Spettacoli

Politica