FIRENZE
Oggi 12°25° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità mercoledì 04 novembre 2015 ore 17:21

Nessun aumento del canone per i balneari

Passo indietro della Regione dopo l'incontro con i rappresentanti della categoria: l'imposta che doveva quadruplicare nel 2016 rimarrà invariata

FIRENZE — Era l'unica tassa destinata ad aumentare secondo la legge di bilancio 2016 licenziata dalla giunta regionale nelle settimane scorse. E invece, ecco il passo indietro. 

A comunicarlo sono stati l'assessore Vittorio Bugli e il titolare dello Sviluppo economico, Stefano Ciuoffo, dopo l'incontro con i rappresentanti della categoria. 

L'addizionale regionale che si sarebbe dovuta adeguare all'imposta che già i proprietari degli stabilimenti devono versare ai Comuni non verrà invece toccata. In questo modo però la Regione rinuncia a un'entrata sicura di 10 milioni di euro, che torneranno invece ad essere all'incirca 2,3 come nel 2014.

"La decisione - si legge in una nota - è stata valutata in considerazione delle incertezze del quadro normativo nazionale che potrebbe prevedere un aumento del canone nazionale, sul quale viene calcolata l'imposta regionale, oltre che per le problematiche ancora aperte relativamente all'applicazione delle norme comunitarie, direttiva Bolkestein".

Un punto quest'ultimo su cui la Regione si è impegnata ad intervenire presso governo e Parlamento per rivedere il quadro normativo del settore.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità