Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°27° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 20 giugno 2019

Attualità martedì 23 settembre 2014 ore 14:11

Pd fa quadrato ''Scelta di Enac incomprensibile''

Ferrucci, Pd su prescrizioni Enac per Peretola - Dichiarazione

Dopo che Enac ha appoggiato il progetto di pista lunga per l'aeroporto Vespucci, Il Pd si schiera con la Regione e chiede l'intervento di Matteo Renzi



FIRENZE — Il consiglio di amministrazione di Enac ieri ha deciso di avviare le procedure per l'approvazione definitiva del master plan di Adf, la società che gestisce l'aeroporto di Peretola, che prevede la costruzione di una nuova pista lunga 2400 metri. Ma la variante al Pit approvata il 16 Luglio dal consiglio regionale prevede una pista non piu' lunga di 2000 metri per evitare che lo scalo fiorentino, una volta potenziato, possa entrare in concorrenza con quello di Pisa.

“Ribadiamo quanto deciso dagli organismi del PD della Toscana e cioè l’appoggio al Pit approvato dal consiglio regionale. La scelta di ENAC è incomprensibile. Bisogna evitare in tutti i modi il rischio di squilibri del sistema aeroportuale toscano e dello sviluppo dei territori toscani - ha dichiarato in una nota del partito regionale il responsabile dell'organizzazione Antonio Mazzeo - Siamo quindi al fianco della Regione per le iniziative che riterrà opportune. Nel frattempo auspichiamo che il Governo, per quanto nelle sue facoltà, intervenga e che Enac torni sulla sua scelta e svolga il suo compito di ente regolatore, rispettando la decisione della Regione a cui spetta la pianificazione urbanistica e di sviluppo del territorio”.

“Auspichiamo un incontro tra Regione, Enac e le società aeroportuali della Toscana per un chiarimento, affinchè si possa mettere fine a discussioni sulla lunghezza della pista di Firenze che potrebbero mettere a rischio l’intera operazione - ha aggiunto Carmine Zappacosta, responsabile infrastrutture del Pd Toscana - Dal pronunciamento di Enac sui 2400 metri per la pista non si evince se l’obiettivo di 4,5 milioni di passeggeri a Firenze sia comunque realizzabile con una pista inferiore. Gli aspetti della sicurezza come sempre dovranno essere fondati su dati tecnici e non sulla discrezionalità. Su questo presteremo la massima attenzione. Per fare un esempio, all’aeroporto di Ciampino si raggiungono più di 4,7 milioni di passeggeri con una pista di 2200 metri. A Firenze si può arrivare all’obiettivo di 4,5 milioni non consumando territorio ulteriore rispetto a quanto già previsto dal Pit. Sosterremo anche i progetti infrastrutturali che colleghino in maniera veloce i due aeroporti, a partire dal sistema ferroviario. In tal senso un’occasione potrebbe essere anche il rafforzamento della Prato - Lucca – Pisa”.

Concetti ribaditi anche dal capogruppo del Pd in consiglio regionale Ivan Ferrucci. ''Non ci saranno variazioni quanto previsto Non dalla variante urbanistica approvata nel luglio scorso'' ha dichiarato Ferrucci.

Guarda qui sotto la dichiarazione integrale di Ferrucci



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Cronaca