Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 17 giugno 2019

Attualità venerdì 06 giugno 2014 ore 16:05

Peretola tra record infranti e assetti societari

Servizio di Tommaso Tafi

Boom di passeggeri a maggio per l'aeroporto di Firenze: oltre 230 mila. In attesa della nuova pista Corporacion America ha cominciato a guidare Adf



FIRENZE — L'occasione per la presentazione dei nuovi dati sul traffico passeggeri e per toccare con mano i nuovi equilibri societari interni alla società di gestione dell'aeroporto di Firenze è stata la conferenza stampa di lancio dei nuovi bus navetta che faranno la spola tra Peretola e Santa Maria Novella.

Autobus da 260 milioni di euro l'uno che andranno a integrare il vecchio parco macchine che obbligva i viaggiatori a stipare nel portabagagli le valigie e i trolley. Ora potranno essere portati direttamente all'interno dei nuovi bus Setra. Non solo. Il servizio navetta Volainbus, che collega in 20 minuti al costo di 6 euro il centro della città con l'aeroporto e viceversa, per venire incontro alle necessità di uno scalo in espansione si è espanso a sua volta: 4 nuove corse con la prima partenza alle 5 del mattino e l'ultima all'una di notte

Servizio che va incontro alle esigenze dei passeggeri che transitano sempre più spesso dal Vespucci: a maggio, record storico, sono atterrate e partite da Peretola oltre 230 mila persone, il 18,4% in più rispetto allo scorso anno e un ulteriore crescita rispetto ad aprile. Lo scalo dal 2013 cresce con indici superiori alla media degli aeroporti nazionali, per questo Adf spera in un'accelerazione nell'approvazione da parte di Enac del Masterplan che prevede la costruzione della nuova pista. Il presidente di Enac, Vito Riggio, nei giorni scorsi ha assicurato che la lunghezza sarà di 2400 metri, ma per ora il numero uno di Adf, Marco Carrai ha preferito un commento diplomatico: "Aspetteremo le osservazioni di Enac, poi commenteremo".

Alla conferenza stampa si è invece presentato puntuale Roberto Naldi, consigliere di amministrazione di Adf, ma soprattutto presidente di Corporacion America, che dal 3 giugno scorso detiene il 48,7% delle azioni  Sat e insieme a S.O.G.Im. controlla il 61% delle quote. Segno che il passaggio di consegne è avvenuto e il nuovo socio privato può cominciare a lavorare su Peretola. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca