Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°24° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 16 giugno 2019

Attualità sabato 27 febbraio 2016 ore 17:00

Palazzo aperto omaggia Mario Luzi

EUGENIO GIANI SU PALAZZO APERTO DEDICATO AI POETI

Appuntamento in consiglio il 28 febbraio, giorno della scomparsa del poeta fiorentino, per un giorno dedicato al suo ricordo e alla poesia di ieri



FIRENZE — “Da quest’anno il 28 febbraio, giorno della scomparsa di Mario Luzi undici anni fa, sarà un giorno dedicato al suo ricordo e alla poesia di ieri, di oggi e di domani. Luzi è stato testimone di un secolo aperto all’insegna della poesia, pensate alla stagione delle riviste, quando la Toscana, fra le Giubbe Rosse e l’Antico Fattore a Firenze, diventava punto di riferimento della nuova stagione letteraria”.

Con queste parole il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, ha presentato alla stampa “Palazzo aperto ai poeti”, che si svolgerà nella giornata di domani. Per la prima volta saranno esposti al pubblico testi originali del poeta, che costituiscono una selezione del Fondo Mario Luzi acquisito dal Consiglio nell’ottobre del 2015.

Ai giornalisti, che gli chiedevano qualche ricordo personale, Giani ha raccontato di una cena, subito dopo una cerimonia in Palazzo Vecchio:“Andammo nel Palagio di Parte Guelfa e Mario Luzi raccontò a Rita Levi Montalcini, seduta al suo fianco, di quando, diciassettenne, andava a leggere le sue prime poesie ad Eugenio Montale, direttore del Gabinetto Viesseux”.

Ecco il programma di domani. Dalle 11.30 alle 20, Palazzo Panciatichi e Palazzo Covoni accoglieranno i visitatori con reading poetici, concerti, laboratori di scrittura creativa, degustazioni e visite guidate.

A dare il via saranno morbide sonorità ed eleganti armonie con l’evento, in sala Gonfalone, “Il primo Novecento in musica”, un percorso che si snoda tra i grandi esponenti del jazz di inizio secolo con l’Ensemble “Less Jazz Quartet” della Filarmonica Rossini, composto da Camilla Less, voce solista, Fabio Binarelli alla chitarra, Giovanni Pecchioli al clarinetto e Carlo Bonamico al contrabbasso.

Nel pomeriggio, alle 15.30 in sala Affreschi laboratorio di scrittura e disegno “Come deve. Disegnare una poesia di Mario Luzi”.

Alle 17 il presidente Giani porterà il saluto delle istituzioni all’appuntamento con i reading poetici di Alba Donati, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Maria Grazia Calandrone, Roberto Carifi e Alessandro Ceni. I reading saranno coordinati dal consigliere regionale Massimo Baldi.

La critica d’arte Giovanna Maria Carli introdurrà l’artista Emo Formichi che presenterà l’opera “La Barca”, in omaggio alla prima raccolta poetica di Luzi. Alla serata parteciparà il figlio Gianni Luzi.

Non mancheranno le degustazioni, alle 12.15 ‘itinerante’ con eccellenze agroalimentari toscane e alle 19 con l’’aperitivo sensoriale’.

Per chi desidera approfondire la storia dei palazzi, saranno organizzate visite guidate gratuite in lingua italiana e inglese, a cura dell’associazione centro guide turismo Firenze e Toscana (booking e meeting point alla portineria di via Cavour, 4) alle 11.30 e poi nel pomeriggio alle 15, 16 e 17.30.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca