Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°21° 
Domani 12°23° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 23 settembre 2019

Attualità venerdì 21 ottobre 2016 ore 09:47

"Satana mi ha detto di ucciderlo"

Dettagli raccapriccianti nella requisitoria del procuratore che racconta ai giurati l'omicidio di Stefano Brizzi: "E' un processo per stomaci forti"



LONDRA — "Preparatevi, perché questo sarà un processo per stomaci forti".

Così il procuratore Crispin Aylett si è rivolto ai giurati aprendo il processo contro Stefano Brizzi, il pistoiese accusato di aver fatto a pezzi e sciolto nell'acido il corpo di un poliziotto, Gordon Semple, lo scorso Aprile.

Nel corso della requisitoria sono stati evidenziati alcuni dettagli macabri del delitto commesso dall'assistente sociale pistoiese.

In particolare, l'accusa, condotta dal procuratore all'interno dell'aula di tribunale dell'Old Bailey a Londra, ha affermato che Brizzi ha ucciso in nome del diavolo: "Satana mi ha detto di farlo", ha raccontato il procuratore ricostruendo le parole che Brizzi avrebbe detto agli investigatori.

Non solo. Altro dettaglio shock: il modus operandi dell'omicidio (con il corpo del poliziotto fatto a pezzi per meglio essere sciolto nell'acido) sarebbe stato dettato da Brizzi da un serie-tv americana: "Brizzi - racconta il procuratore - Era ossessionato da una serie tv americana, Breaking Bad, dove il protagonista, un insegnante di chimica tossicodipendente, dopo aver avvelenato un rivale, lo scioglie nell'acido". 

Così il pistoiese Brizzi avrebbe copiato il protagonista della serie tv: anche Brizzi, è emerso durante il processo, faceva uso di metanfetamine, che chiamava abitualmente Nutella.



Tag

Conte: «Fisco iniquo e inefficiente, serve riforma»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità