Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -4°8° 
Domani -7°6° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 17 dicembre 2018

Cultura lunedì 18 dicembre 2017 ore 11:45

L'impero cinese del falso vale trenta milioni

Dodici imprenditori denunciati e sei milioni di abiti sequestrati dalla guardia di finanza. Maxi operazione a Prato, Roma e Viterbo



PRATO — Erano contraffatti e per la loro composizione anche potenzialmente pericolosi per chi li avesse indossati i sei milioni abiti che la guardia di finanza ha sequestrato assieme a più di mille bracciali anch'essi falsi. L'operazione è stata coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Prato Valentina Cosci e ha riguardato sia la Toscana che il Lazio. 

Le perquisizioni dei finanzieri hanno riguardato una serie di ditte, tutte a conduzione cinese, tra Prato, Roma e Viterbo. I dodici imprenditori denunciati sono i titolari e gli amministratori delle imprese dove sono stati eseguiti i sequestri. I finanzieri hanno seguito l'intera filiera della contraffazione. Le indagini sono partite dalle perquisizioni eseguite nel centro espositivo 'Euroingro' di Prato.

Il valore della merce sequestrata ammonta a trenta milioni di euro. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca