Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°18° 
Domani 16°24° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 18 settembre 2019

Cronaca sabato 01 ottobre 2016 ore 10:10

'Ndrangheta, sequestri per oltre 2 milioni

Il provvedimento della Dia è scattato nei confronti di un imprenditore che ha vissuto a Poggio a Caiano, ritenuto vicino alla cosca Pesce-Bellocco



PRATO — Il personale del centro operativo di Firenze della Dia, su disposizioni della Dda di Reggio Calabria, ha eseguito a Prato, Reggio e Cosenza la confisca di beni per oltre 2 milioni di euro, nei confronti di Sante Pisani, 67 anni, imprenditore ritenuto vicino alla cosca Pesce-Bellocco di Rosarno.

All'imprenditore è stata applicata anche la sorveglianza speciale per 3 anni con l'obbligo di soggiorno nel Comune di residenza. 

Pisani si era trasferito negli anni '90 con la famiglia a Poggio a Caiano (Prato), ma aveva mantenuto, secondo l'accusa, il ruolo di riciclatore dei proventi della cosca fino al 2012

Tra i beni confiscati anche lo studio legale Pisani di cui era titolare l'avvocato Vittorio, figlio di Sante e storico legale di fiducia della cosca Bellocco, arrestato nel 2014 e diventato collaboratore di giustizia, nell'ambito dell'inchiesta sulla morte della testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola, deceduta nel 2011 per ingestione di acido muriatico.



Tag

Venezia, barca si schianta contro una diga: 3 morti e un ferito

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Cronaca