Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità lunedì 30 aprile 2018 ore 16:57

Primo maggio, il Gonfalone della Toscana a Prato

La Regione alla manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil contro le morti sul lavoro. Nuovo protocollo sicurezza con Inail e vigili del fuoco



PRATO — La Toscana sarà presente al corteo indetto a Prato il 1 maggio dai sindacati Cgil, Cisl e Uil. La festa dei lavoratori, quest'anno, è dedicata in particolare alla sicurezza sui luoghi di lavoro, alla luce dei troppi infortuni, spesso mortali, che avvengono anche in Toscana. Alla manifestazione, la Regione sarà presente con il proprio Gonfalone. Alla fine sono previsti gli interventi dei segretari Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. 

Non un caso che sia stata scelta Prato, città simbolo del lavoro e purtroppo finita alla ribalta delle cronache per il terribile rogo nella ditta cinese Teresa Moda che costò la vita a sette operai. "Abbiamo deciso di non restare fermi - ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi - In questi anni abbiamo costruito dei progetti speciali, da quello per Prato a quello per il marmo, che hanno prodotto risultati confortanti. Tra alcuni giorni compiremo un altro passo". Ora il nuovo passo: "Firmeremo un protocollo con Inail, Vigili del fuoco, e il mondo del lavoro sia sindacale che datoriale. Puntiamo a raggiungere l'obiettivo di un quadro di riferimento onnicomprensivo della situazione e la possibilità di coordinare le azioni per raggiungere standard elevati di sicurezza, con una attenzione sempre maggiore verso i settori più a rischio come cantieristica, attività estrattive, agricoltura, edilizia, porti, i distretti del tessile e del pronto moda".

Sulla base del protocollo approvato, la Regione e gli altri firmatari dovranno produrre un rapporto annuale sulla sicurezza del lavoro in Toscana, che dia conto della situazione nei vari ambiti e settori di attività, delle cause di infortunio e malattie professionali, dei rischi legati a particolari settori; e mettere in atto di comune accordo, ciascuno per la propria competenza, azioni e iniziative specifiche per migliorare gli standard di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tanti i rappresentanti del mondo politico e imprenditoriale presenti alla manifestazione pratese. Tra questi il segretario del Pd Maurizio Martina. Presenta anche una rappresentanza di Confindustria Toscana Nord, come spiegato dal suo presidente Giulio Grossi.



Tag

A Venezia la situazione è drammatica

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità