Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°26° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 25 agosto 2019

Attualità martedì 24 ottobre 2017 ore 13:45

Ricostruzione a Livorno, il piano degli interventi

Il governatore Enrico Rossi ha presentato il programma delle opere urgenti post alluvione del 10 settembre. Costo: 35 milioni di euro



LIVORNO — E' un piano degli interventi urgenti per il post alluvione da 35,5 milioni di euro quello presentato questa mattina dal presidente della Regione Toscana e commissario straordinario per Livorno Enrico Rossi. Su 35 milioni, 20 milioni di euro derivano dal bilancio regionale e 15,5 sono stati stanziati dal governo Gentiloni.

"Oltre  sette milioni e settecentomila euro li abbiamo impiegati per gestire gli evacuati e per le spese di primo soccorso - ha spiegato Rossi in una conferenza stampa - E' stata questa la primissima fase di emergenza in cui ci siamo concentrati nel rimuovere le situazioni a rischio e assicurare l'indispensabile assistenza alla popolazione. Contemporaneamente ci siamo occupati della messa in sicurezza delle aree colpite, operazioni che complessivamente hanno richiesto risorse per ventiquattro milioni e ottocentomila euro destinati agli interventi urgenti e di ulteriori tre milioni di euro utilizzati per evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone o cose. Nel complesso stiamo parlando di 289 interventi per i quali ringrazio prima di tutto i miei uffici e poi tutti i soggetti che hanno fin qui dato il loro contributo, a partire dalla Protezione civile".

Dei 289 interventi, 156 hanno riguardato e stanno riguardando il ripristino e il miglioramento dell'assetto idrogeologico: 81 (per un totale di 15 milioni di euro) per la sicurezza idraulica, 40 (9,2 i milioni di euro necessari) per la viabilità e 35 altre tipologie di lavori per 3,6 milioni di euro. Cinque milioni di euro sono invece serviti per raccogliere e smaltire i rifiuti e i detriti.

Tra gli interventi già conclusi figurano quelli sul fiume Tora, sui torrenti Isola, Ugione e Chioma, sul Rio Ardenza, sul fosso e su botro Quercianella per un totale di 660mila euro.

Tra quelli in fase di completamento da segnalare quelli sui torrenti Ugione, Chioma e Morra, sui rii Ardenza e Maggiore, sul botro della Madonnina e sul fosso del Molino per un totale di 2 milioni e 584mila euro.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità