Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°22° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità sabato 29 aprile 2017 ore 15:30

ChiantiBanca, doppia lista per il rinnovo del cda

Il presidente Bini Smaghi ha presentato il proprio elenco di candidati dicendosi perplesso sull'opportunità delle due liste. "Si crea solo incertezza"



SAN CASCIANO VAL DI PESA — Lo ha detto chiaro e tondo Lorenzo Bini Smaghi, presidente del Consiglio di amministrazione di Chianti Banca: "Non mi spiego perché, per la prima volta nella storia di Chiantibanca, sia stata presentata un'altra lista, perché si sia voluta questa contrapposizione". In questo modo, ha spiegato, si "crea incertezza nei clienti e nei dipendenti. Non lo capisco, non ho una risposta". E ancora: "posso solo provare a pensare che sia un tentativo di tornare indietro negli anni, al passato, a un'erogazione ''leggera'' del credito. Ma questo è ciò che ha portato al fallimento di altre banche". 

Parole pronunciate da Bini Smaghi a San Casciano Val di Pesa, dove ha presentato la propria lista di candidati al cda della Bcc in vista del rinnovo delle cariche previsto all'assemblea del 14 maggio, insieme all'approvazione del bilancio 2016 con i 90,4 milioni di perdite emersi dopo l'ispezione di Bankitalia. 

Per la prima volta nell'istituto i soci voteranno due liste. Una è con Bini Smaghi, tuttora presidente in carica di Chiantibanca, mentre un'altra è guidata dal commercialista Gian Pietro Castaldi.

"Il voto dei soci sarà segreto e non più per alzata di mano - ha spiegato un'altra novità Bini Smaghi - La lista che prenderà più voti esprimerà il cda". Bini Smaghi, presentando i candidati, ha detto che "cambiamo il modo di fare banca, continua il percorso per riportare la banca sulla traiettoria corretta, cosa che ci possiamo permettere, abbiamo il capitale per ripartire e abbiamo dato un''inversione di tendenza al momento giusto".

Dopo le rettifiche su crediti erogati negli ultimi venti anni in Chiantibanca, e che abbiamo "apportato in tempo utile" ora, ha ripetuto Lorenzo Bini Smaghi, "la banca è sana e solida".



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca