Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°16° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Attualità mercoledì 28 giugno 2017 ore 10:35

L'azienda dismessa è una bomba ecologica

Rifiuti speciali, solventi e amianto sfaldato nello stabile di una ditta in liquidazione. Dentro anche due extracomunitari irregolari. Quattro denunce



MONTALE — Una bomba di veleni smascherata dall'operazione messa in piedi dai carabinieri di Montale, dai militari forestali di Pistoia e del Noe di Firenze in collaborazione con la polizia municipale. L'area in questione è quella della ex Poltronova, ora in liquidazione in via Provinciale Pratese a Montale.

All'interno sono stati trovati scarti di lavorazione tessile, parti di arredi, scafffali, ma anche solventi, vernici, apparecchiature informatiche e bombole esauste. Gli edifici, in pessime condizioni, erano realizzati con pannelli in fibrocemento sfaldati che potrebbero contenere amianto. La polizia municipale ha anche recuperato sei automezzi della ditta, tutti sequestrati. 

In mezzo a questo degrado, in uno degli edifici, sono stati trovati anche due extracomunitari, un nigeriano di 44 anni e un marocchino di 53, tutti e due irregolari. Entrambi sono stati segnalati per le procedure di espulsione. 

Alla fine è scattata la denuncia per i tre proprietari dell'immobile e per l'attuale custode giudiziale. L'accusa è di gestione illecita dei rifiuti speciali in concorso. 



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità