Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°24° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 30 luglio 2015 ore 15:55

Sesto commissariata: "Il Comune non va in ferie"

Servizio di Tommaso Tafi

Il neo commissario Antonio Garufi ha assicurato il massimo impegno sulle partite dell'aeroporto, dell'inceneritore e dell'accoglienza dei migranti



SESTO FIORENTINO — Non sarà stato democraticamente eletto dai sestesi, ma il neo commissario prefettizio Antonio Garufi è intenzionato ad avere un ruolo attivo nelle partite strategiche per il comune della piana fiorentina, dall'ampliamento dell'aeroporto di Peretola alla costruzione del termovalorizzatore di Case Passerini.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione, Garufi non ha ovviamente espresso giudizi di merito su queste due intricate vicende, che hanno tra l'altro portato al disfacimento della maggioranza che fino a 10 giorni fa amministrava il comune sotto la guida del sindaco Sara Biagiotti, ma l'idea del commissario è quella di far capire agli altri soggetti interessati da queste partite, che a Sesto c'è un interlocutore. Non politico, ma legittimo.

Garufi è pronto quindi a prendere parte sia alla conferenza dei servizi del 6 agosto prossimo sull'inceneritore, che ai lavori del comitato di garanzia sulla questione aeroporto, insieme agli altri sindaci della piana.

Ma la partita più urgente è quella dell'accoglienza dei migranti, che in queste ore stanno arrivando in Toscana. "Come funzionario della Prefettura - ha detto Garufi - non posso che replicare le parole del prefetto che sposo integralmente: 'solo grazie ad impegno corale di tutti riusciremo a superare questa drammatica emergenza, sapendo che si tratta di persone non di merce'".

Un appello dunque ai sestesi a fare la propria parte. Sapendo che in questi 10 mesi, da qui alle elezioni amministrative della primavera prossima, il Comune rimarrà attivo.

"La macchina amministrativa di Sesto Fiorentino -   ha detto Garufi che sarà affiancato nel suo lavoro da Vincenzo Arancio e Carlo Ragusa  - non si velocizza nè si rallenta, come ho sentito dire ad alcuni, nè andrà in ferie per dieci mesi: semplicemente, non si ferma".



Tag

Regionali Umbria, Di Maio: «No ai partiti nella futura giunta»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca