Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°14° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 23 settembre 2017

Cronaca giovedì 10 dicembre 2015 ore 15:38

Ucciso con un colpo di pistola alla testa

Il cadavere di un 48enne di Prato è stato ritrovato avvolto in una coperta nel bagagliaio di una Citroen C1 in un parcheggio vicino alla Fi-Pi-Li

FIRENZE — A segnalare ai carabinieri la presenza del corpo all'interno della vettura è stato un passante che ha notato una mano spuntare dal portellone posteriore di un'automobile parcheggiata a ridosso dell'uscita di Ginestra Fiorentina lungo la superstrada che porta a Livorno.

La vittima è Giuseppe Raucci, originario di Prato, la cui scomparsa è stata denunciata questa mattina dalla moglie che ha contattato i carabinieri.

Secondo le prime indagini sul corpo, a causare la morte sarebbe stato un colpo di pistola sparato a bruciapelo all'altezza della tempia sinistra. 

Secondo le prime informazioni l'assassino avrebbe sparato al 48enne da distanza ravvicinata: il foro di entrata è all'altezza delle tempie, quello di uscita sulla nuca. L'uomo, prima di essere ucciso, è stato anche picchiato: sul corpo evidenti i segni di percosse.

Raucci fu arrestato nel 1993 per traffico di droga. All'epoca 26enne fu arrestato dai carabinieri del Ros nell'area di servizio di Firenze Nord, mentre con un complice stava ritirando un carico di 173 chilogrammi di hashish da un camionista spagnolo.
Secondo quanto ricostruito all'epoca dagli inquirenti, Raucci avrebbe avuto il compito di trasferire il carico nel Nord Italia per conto di un'organizzazione criminale.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità