Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità venerdì 06 marzo 2015 ore 21:05

Un'altra notte al buio per migliaia di toscani

I tecnici Enel sono riusciti a ripristinare i collegamenti per 160mila utenze in 36 ore ma ne restano 16mila ancora da riparare. Indennizzi in arrivo



FIRENZE — E' la stessa Enel a fornire un aggiornamento alle 20 di stasera della situazione post uragano, in graduale miglioramento anche se restano 16mila utenze ancora da riattivare nelle province di Arezzo, Lucca, Pistoia più alcuni casi limitati nel pratese, nel fiorentino e nel grossetano.

Enel ha rafforzato ulteriormente la task force che oggi conta 700 tecnici supportati da 150 uomini di ditte esterne. 

Proseguono gli interventi con i gruppi elettrogeni, mentre dai centri operativi Enel di Firenze e Livorno vengono gestite 24 ore su 24 le segnalazioni e gli interventi di rialimentazione a distanza. 

In circa 36 ore sono stati 450 i piani di lavoro già effettuati, una mole di interventi che usualmente viene smaltita nell’arco di 15-20 giorni.

Secondo Enel, i danni agli impianti elettrici ammontano a centinaia di migliaia di euro. In molte aree della Toscana i tecnici stanno intervenendo in un paesaggio stravolto da trombe d'aria e tempeste di vento: nei boschi, nelle campagne e nelle valli attraversate dalle linee di media tensione, migliaia di piante sono state spezzate, divelte e sradicate, annientando lunghi tratti di elettrodotti. 

L'Enel ricorda che, nel caso di interruzioni della fornitura elettrica di particolare durata, indipendentemente dalle cause, per la clientela scattano indennizzi che vengono automaticamente accreditati in bolletta dalle rispettive società di vendita, senza la necessità di alcuna richiesta da parte degli utenti. 

Beneficeranno dell’indennizzo i cittadini interessati da un black out di almeno 8 ore nei Comuni con più di 50.000 abitanti, 12 ore nei Comuni tra 50.000 e 5.000 abitanti e più di 16 ore nei Comuni più piccoli. 

Questo il dettaglio delle utenze ancora in black out nelle dieci province toscane: 

- circa 3.500 ancora senza elettricità nell’aretino tra i territori di Sansepolcro, Cortona, Castiglion Fiorentino, Lucignano, Pieve Santo Stefano, Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna

- circa 5.000 nel pistoiese tra le zone montane, la piana e Pescia, Montale e Massa e Cozzile; 

- circa 6.000 nella provincia di Lucca tra la Garfagnana e la Versilia sulle colline di Camaiore, Massarosa, Stazzema, Pietrasanta e gruppi più circoscritti a Capannori. 

- circa 200 utenze nel Mugello tra le località Ponzalla e Lumena nel comune di Scarperia e San Piero a Sieve e la frazione di Santa Maria nel Comune di Vicchio;

- nel pratese ci sono interventi a Vernio, Cantagallo e Montemurlo;

- nel senese a Monticiano; 

- nel pisano a San Miniato e Capannoli; 

- sul territorio di Massa Carrara in alcune località di Carrara e a Fivizzano; 

- nel grossetano ad Arcidosso, Gavorrano, Manciano, Scansano

In Garfagnana, in alcune aree della Versilia e nella montagna pistoiese ci sono strade ancora inagibili e quindi Enel sta collaborando con Comuni e Protezione Civile per raggiungere i luoghi di intervento. 

La società conta di abbattere notevolmente il numero dei clienti disalimentati entro la mezzanotte di oggi e poi di continuare a lavorare per tutta la notte.

.



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità