Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°30° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 luglio 2019

Cronaca giovedì 25 maggio 2017 ore 18:00

Ossessionato dalla fidanzata di vent'anni prima

Un uomo è stato arrestato per atti persecutori nei confronti di una donna con cui aveva avuto una breve relazione alla fine degli anni Novanta



MONTEMURLO — Nel pomeriggio di ieri i carabinieri insieme agli agenti della municipale hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Prato su richiesta del pm Laura Canovai nei confronti di un italiano di 40 anni residente a Carmignano e coniugato.

L'uomo è accusato di atti persecutori commessi nei confronti di una donna di Montemurlo con la quale aveva avuto una breve frequentazione circa venti anni fa.

La donna ha sporto denuncia ai carabinieri perché il vecchio ex si era fatto molto pressante con azioni di danneggiamento e calunnia. Lo stalker, come hanno spiegato i carabinieri, circa un anno fa aveva casualmente incontrato un’amica della sua ex e da quel momento aveva cercato insistentemente di rientrare in contatto con lei, prima con messaggi sulla chat di Facebook, poi con lettere raccomandate inviate ai genitori della donna e sul luogo di lavoro nelle quali professava il suo amore. Dopo era passato alle calunnie verso il marito di lei e la loro famiglia accusandoli addirittura falsamente di essere spacciatori.

Il quarantenne aveva continuato a tormentare la donna con episodi di vandalismo, tipo scritte sui muri dell’abitazione, danneggiamenti della porta di casa, delle autovetture nel parcheggio condominiale. A quanto hanno spiegato i carabinieri è molto probabile che responsabilità dell'uomo sia anche l’incendio dell’autovettura della donna, avvenuto di notte, mentre l’auto era parcheggiata sotto casa.

La donna, hanno chiarito i militari, non poteva più uscire di casa da sola. Il marito ha dovuto prendere un periodo di ferie dal lavoro per poter sorvegliare la propria abitazione di giorno e di notte fino a che non si è giunti alla denuncia e alla fine dell'incubo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Cronaca

Attualità