Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°15° 
Domani 10°17° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 17 ottobre 2019

Cronaca mercoledì 10 gennaio 2018 ore 11:45

Le tele rubate e il prete con il pallino dell'arte

E' stato trovato a casa di un sacerdote uno dei preziosi quadri del Seicento che un antiquario ha fatto sparire dallo studio di un avvocato



SAN GIOVANNI VALDARNO — La storia è iniziata nel luglio 2017 quando un avvocato di Città di Castello si è presentato ai carabinieri per denunciare il furto di tre preziosi quadri del Seicento e l'appropriazione indebita di un quarto quadro. Quest'ultimo, nello specifico, era stato affidato dallo stesso avvocato all'antiquario per essere venduto, peccato che al proprietario non fosse stato mai corrisposto un euro. I carabinieri di San Giovanni Valdarno insieme ai colleghi di Levane, alla fine delle indagini, hanno scoperto che proprio l'antiquario, insieme a due complici, aveva rubato le tele nello studio del legale. Valore del bottino: 90mila euro. 

Sempre nel corso delle indagini, è spuntata anche una quarta figura, il prete a cui erano destinati i quadri. E' bastata una perquisizione in casa sua per far saltare fuori il quadro della vendita mai avvenuta. 

Alla fine per il sacerdote è scattata la denuncia per ricettazione mentre l'antiquario è stato arrestato. Ora si trova ai domiciliari mentre i due complici, peraltro già indagati per altri furti messi a segno in passato, sono stati sottoposti all'obbligo di dimora e di presentazione all'autorità giudiziaria nel comune di Montevarchi.



Tag

"Conte falso come il Parmesan", bagarre Lega in Senato. Casellati sospende la seduta

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca