Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°20° 
Domani 22° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 ottobre 2018

Attualità lunedì 16 aprile 2018 ore 11:10

Un paese del Mille che scivola nel degrado

Foto di: Marcella Bitozzi

Casciana Alta il borgo più antico della zona preda di incuria e di pericoli. Alcuni paesani non ci stanno ma i problemi sembrano essere troppi



CASCIANA TERME LARI — Casciana Alta è una frazione del Comune di Casciana Terme Lari che ormai sembra destinata al degrado. Un vero peccato, perché è molto antica e ricchissima di storia.

Ci sono ville, chiese importantissime, un teatro, antiche fontane e un bellissimo panorama che si può ammirare dalla terrazza di piazza Mascagni.

Anno dopo anno la situazione del borgo sembra essere scivolata irrimediabilmente verso l’abbandono, e oggi di quel grazioso paesino a forma di serpente adagiato sul crinale di una collina, non è rimasto che un groviglio di incuria, buche e strutture in decadimento.

Alcuni paesani si stanno muovendo cercando di collaborare con le istituzioni, ma i problemi sembrano essere troppi, lasciati andare per troppo tempo, e quindi di difficile soluzione.

Alla incredibile situazione di degrado fisico del borgo, se ne è aggiunta un’altra, una evidente pericolosità delle strade urbane, non solo per le auto e motorini, ma anche per i pedoni.

Buche, asfalto che si sbriciola, linee scoperte, tombini che sbucano per alcuni centimetri dalla superficie stradale, crepe a non finire.

In tanti ci stanno scivolando, qualcuno si fa anche male e si cura da sé, qualcuno più sfortunato viene accompagnato al pronto soccorso, come una anziana donna che ci è caduta una decina di giorni fa rompendosi il naso e un polso.

Nella riunione di presentazione del bilancio 2018, la giunta fece presente ai cascianesi la volontà di pavimentare il “centro paese” con lo stanziamento di 100 mila euro.

La cifra fu giudicata troppo esigua da alcuni, insufficiente per fare fronte allo stato di necessità da altri, mentre altri ancora hanno chiesto la stesura di un progetto che preveda la intera rivalutazione del paese con il superamento delle sue criticità. Un progetto da realizzarsi anche a step, ma tenendo presente la natura e la struttura del borgo.

Il Sindaco Terreni ha promesso che tornerà dai paesani a illustrare il progetto per Casciana, non si sa se per il solo centro o per tutto il borgo, e in tanti ci sperano. Nel frattempo corre voce che qualcuno abbia fatto opposizione al Piano strutturale.

E mentre si attendono risposte, il degrado non si ferma, e il cimitero sta cedendo, le cantine si allagano, i piccioni depositano i propri escrementi in tutto il paese e i platani di piazza Mascagni stanno morendo.

Non manca se Dio vuole l’ironia: c’è chi sta pensando di dipingere le orme sulla strada che attraversa il paese per indicare “il percorso sicuro”.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità