Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°30° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 24 giugno 2019

Cronaca sabato 07 maggio 2016 ore 17:31

Scoperta banda di trafficanti di setter

La banda era composta da quattro persone, residenti nella provincia di Caserta e accomunati dalla passione del business dei setter da riproduzione



AREZZO — L’attività investigativa che ha portato alla denuncia di quattro uomini tutti residenti nella provincia di Caserta è stata portata avanti dalla procura di Arezzo e dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Arezzo.

I quattro soggetti, un ortopedico, una guardia giurata, un muratore e un disoccupato, uno dei quali aveva collegamenti con la criminalità organizzata campana, erano attratti dal business dell’allevamento di cani setter da riproduzione, che se qualora non riuscivano ad acquistarli cercavano di recuperarli in modo illegale.

I quattro erano in trasferta nella provincia di Arezzo, quando hanno individuato un noto allevamento di cani da caccia ‘setter’. Dopo aver visionato, con lo stratagemma di voler acquistare dei cuccioli, la preda da portare via, durante la notte vi hanno fatto ritorno, hanno tagliato la recinzione, hanno sedato gli altri cani dell’allevamento e hanno sottratto tre cani da riproduzione destinati a concorsi internazionali e del valore di circa 70 mila euro.

I cani sono stati portati nella provincia di Caserta dove sono stati rivenduti ad altri allevatori e ad ignari compratori con la ricostruzione di falsi pedigree allo scopo di occultare l’illecita provenienza.

I quattro sono stati denunciati per furto aggravato in concorso. Al momento sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare se ci sono stati altri furti di cani da allevamento nella zona riconducibili alla stessa banda.



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca